loose marketing

Loose marketing

Il gruppo di lavoro di Lemona opera nel marketing da più di 15 anni. Proveniamo da studi ed esperienze lavorative molto diverse, ma generalmente di carattere umanistico. Nel corso di questi anni ci siamo resi conto di quanto alcune pratiche di marketing consolidate possano essere poco efficaci, da molti punti di vista. In particolare, esse possono essere poco adatte per tutti coloro che operano nel settore artistico e culturale.

Abbiamo perciò elaborato un metodo di approccio al web marketing – il loose marketing – che permette di ovviare a molte delle problematiche che impediscono agli operatori del settore cultura di allestire campagne di web marketing di successo.

Inizia subito un percorso di Loose Marketing

Se deciderai di attivare il servizio di loose marketing compilando il form di richiesta, fisseremo un appuntamento per una call conoscitiva. Questa chiamata (ma consigliamo una videochiamata) servirà per conoscerci e per capire la fattibilità della campagna. In questo incontro potrai farci tutte le domande che vorrai a proposito del loose marketing, di come è nato e di come funziona concretamente una campagna promozionale.

In seguito alla call conoscitiva, potrai decidere se attivare il servizio, confermando o modificando il budget indicato nel form di richiesta. La prima richiesta, insomma, non ti vincola in alcun modo all’attivazione del servizio.

Il viaggio del loose marketing è sempre orientato verso una meta, che ti chiediamo di indicarci già compilando il form di richiesta, ma di fatto già sappiamo che il percorso saprà regalarti qualcosa di inaspettato, qualche conoscenza relativa al tuo lavoro che, ci auguriamo, potrà esserti utile ben al di là della nostra collaborazione.

La flessibilità delle MVO (Minimum Viable Operations) ci permette di iniziare un progetto di loose marketing partendo da qualsiasi budget. Per questo ti chiediamo di indicarci subito l’investimento che intendi fare. Nel corso della call conoscitiva potremo poi approfondire anche questo aspetto.

Per iniziare una campagna di loose marketing, potete compilare il form o inviare una mail a info@lemona.it.

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo numero di telefono

    L'investimento economico complessivo che intendi fare (inserisci la cifra in Euro)

    La meta dell'intervento di loose marketing

    Raccontaci la tua attività e segnalaci link che possono esserci utili (sito internet, profili social etc.)

    Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi del regolamento (UE) n. 2016/679 (GDPR):

    Come funziona il loose marketing

    Step 1.

    Terminato lo studio di fattibilità, che faremo insieme nella call conoscitiva ed eventualmente in contatti successivi, inizia il lavoro vero e proprio di loose marketing. Il metodo del loose marketing è circolare, va quindi ripetuto fino al raggiungimento della meta che si sta perseguendo. Ne abbiamo sintetizzato i principali passaggi:

    Una volta attivato il servizio, il team di Lemona si riunirà per due incontri di brainstorming. Questa prima fase dura in media dieci giorni. Le tempistiche non derivano da impellenze lavorative o tecniche, ma dipendono dal modo in cui impostiamo il lavoro di loose marketing. Le idee, infatti, richiedono il giusto tempo per maturare. Spesso, spunti e intuizioni che sembrano valide di primo acchitto si rivelano, nel confronto col team, poco efficaci. Sono insomma dieci giorni di ricerca e di studio che iniziano e finiscono con un incontro di brainstorming.

    Subito dopo l’ultimo incontro di brainstorming progettiamo le MVO, ossia le Minimum Viable Operations. Una MVO è la minore operazione di marketing in grado di verificare la validità di un’idea di marketing. Ogni idea emersa in fase di brainstorming presuppone una sensata ipotesi di marketing. Le MVO servono a verificare la validità dell’ipotesi.

    La progettazione delle prime MVO viene effettuata entro le due settimane dalla attivazione del servizio di loose marketing. Le MVO possono coinvolgere tutti gli strumenti del web marketing tradizionale, ad esempio il social media marketing, l’advertising o la SEO. Quel che conta, però, non è tanto l’efficacia dello strumento utilizzato – tutte le pratiche di marketing possono essere, nel giusto contesto, efficaci – ma la validazione dell’ipotesi di marketing.

    Orientativamente a due settimane dall’attivazione della campagna di loose marketing inizia la fase di allestimento della MVO. La durata dell’allestimento è, naturalmente, variabile, perché dipende dal tipo di operazione di marketing che si è deciso di attuare. Ugualmente variabile è il numero delle MVO che si decide di attivare nello step 1, dipende dal settore in cui si opera, dal budget, dal concreto andamento degli incontri di brainstorming e di progettazione. In generale, comunque, nel primo step le MVO saranno poche. Una, due, tre al massimo.

    Prima dell’allestimento ti comunicheremo tempistiche e quantità delle MVO.

    Ogni MVO ha una durata diversa, ma anche delle tempistiche di verifica differenti. Per fare un esempio, una MVO che coinvolge l’advertising sui social ha tempistiche di verifica praticamente immediate. Una MVO che coinvolge la SEO richiede invece del tempo tecnico affinché i motori di ricerca recepiscano le operazioni svolte.

    Le MVO messe in atto hanno quindi sia diversi tempi di implementazione che di verifica. Nei casi più complessi, stendiamo un calendario di loose marketing per agevolarvi nel seguire l’andamento della campagna.

    La fase di verifica è cruciale e viene fatta analizzando i dati forniti da piattaforme diverse. Se una MVO ha successo significa che l’ipotesi di marketing è valida, quantomeno in una certa fase. Se invece una MVO, per quanto sensata, non ottiene buoni risultati, l’ipotesi a monte deve venire abbandonata, o va progettata una nuova verifica. In ogni caso acquisiremo delle conoscenze validate, non ipotetiche, che saranno fondamentali nella prosecuzione della campagna di loose marketing.

    Step 2.

    Lo step 2 ripete il metodo descritto per la prima fase. Tuttavia ha alle spalle le conoscenze validate già ottenute. Questo amplia le possibilità di intervento. Potremo cioè decidere se è il caso di implementare nuove MVO oppure se conviene sfruttare le conoscenze acquisite nella prima fase.
    Il ciclo del loose marketing può essere ripetuto indefinitivamente e ad ogni passaggio le conoscenze acquisite saranno maggiori e la campagna, quindi, più efficace.

    Per questo il loose marketing è a tutti gli effetti una ricerca, un viaggio. Ogni nuovo passo può confermare ciò che si pensava in partenza, ma può anche sorprenderci e regalare conoscenze nuove.

    Cos’è Lemona

    Lemona è un progetto nato nel 2022 che riunisce un gruppo di marketers freelance e di artisti italiani. Offriamo servizi di web marketing culturale e di promozione artistica.

    Approfondimenti

    L’idea del loose marketing nasce da una serie di spunti derivanti dal nostro studio del marketing, della storia dell’arte e della filosofia estetica oltre che, naturalmente, dalle attività promozionali gestite negli ultimi 15 anni. Se volete approfondire la storia e le considerazioni che ci hanno portato a proporre un nuovo approccio al web marketing, potete leggere gli articoli seguenti:

    • Fare loose marketing: il giusto spazio alla creatività del web marketing
    • Differenze tra il loose marketing e il marketing tradizionale
    • La “strategia” del loose marketing: metodo, teoria ed improvvisazione
    • Perché non esistono preventivi di loose marketing
    • Alcuni esempi di loose marketing